Regno delle Anime

   

Chi non ricorda questa squadra di "pupi" made in Japan dalle singolari vicissitudini interplanetarie alla ricerca del misterioso F-01 ?Regno delle Anime

Credo che le due pictures iniziali vi facciano focalizzare il tema almeno in parte. A sinistra il poderoso robot GRANDAI-X il mega combattente dei terrestri e a destra l’ X-BOMBER propriamente detto, ovvero l’astronave con cui la crew terrestre vaga nello spazio sconfinato. Incontri inaspettati, scontri infuocati, sorprese …e black holes, ovviamente, il tutto a far scintillare una delle saghe meno note e più avvincenti delle anime del sol levante.

 

POSTILLANDO…

Molte sono le marionette che ruotano intorno a questa saga molto originale di 25 puntate, fatta sotto attenta supervisione del mostro sacro Go Nagai nel 1980. Ricordo inoltre che questa mia ricostruzione, di fatti e personaggi, è stata condotta visionando episodi e materiale della serie distribuita negli Stati Uniti e Regno Unito (rigorosamente in lingua inglese). La mia memoria, ancora non del tutto offuscata, mi ha permesso di cogliere analogie e differenze con la serie trasmessa in Italia. Il grande auspicio è che un giorno questa serie possa essere ridistribuita in Italia.

Innanzitutto il titolo è differente (quasi anonimo oserei dire): Star Fleet, ovvero "Flotta delle Stelle". La mia supposizione a riguardo è che un titolo del genere meglio si adattava a catturare l’attenzione dei giovani anglosassoni, da decenni legati indissolubilmente alla memorabile trilogia di Star Wars (Guerre Stellari) e Star Trek. Infatti quei paesi sono stati in passato tra i meno travolti dal ciclone delle anime manga giapponesi e sono tuttora molto più legati all’animazione made in U.S.A. ; tranquillizzatevi comunque… X-Bomber e’ rimasto a definire l’astronave terrestre! Anche la colonna sonora e’ decisamente diversa: americanizzata secondo stili ispirati alle serie di fantascienza d’ oltreoceano. Per quanto concerne i nomi, molti sono rimasti immutati, qualcuno è stato letteralmente stravolto. Negli U.S.A. e’ dalla fine anni ‘80 che circolano videocassette (ora difficilmente reperibili) con tutti gli episodi. In Regno Unito era stato invece riproposto un remake in due lungometraggi (di circa 2 ore ciascuno) realizzati con il montaggio degli episodi originali. Qui mi limiterò alla versione meramente italiana della serie, rammentando che ci sono siti anglo-americani che propongono ulteriore materiale…rigorously in english!

 

STARRING….

 

La principal crew di X-Bomber:

Regno delle Anime

da sinistra: Dottor Ben, Herald, Principessa Lamia, Riù, Shiro;

 

I nemici, ovvero l’ Alleanza Imperiale:

Regno delle Anime

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ Imperatore dell’Alleanza e il generale Bloody Mary a sinistra e, a destra, il generale Koro,fido assistente di Bloody Mary, insieme a un miliziano dell’ Alleanza Imperiale;

 

The story (eccezionale e curatissima !!!!!!!!)

Anno 2999 d.c. - Tutto inizia con la trepida attesa dell’attacco alla terra da parte dell’ Alleanza Imperiale, proveniente da un’altra galassia. La risposta della terra e’ repentina: X-Bomber, ovvero un’astronave, fiore della tecnologia terrestre, approntata sulla base Luna, progettata dallo scomparso Dottor Hegen e costruita sotto la regia del dottor Ben. Gli ufficiali reclutati per imbarcarsi sull’ X-Bomber sono tre: Shiro (figlio di Hegen), Herald e Riù. I tre insieme a Ben vengono affiancati inoltre dal piccolo robot PBE, Lamia ( ragazza di origine sconosciuta trovata anni prima dal professore Hegen in un’astronave extraterrestre atterrata sulla Luna) e Carara, creatura extra-terrestre e fedele protettore di Lamia (anche lui trovato da Hegen nella stessa astronave). La crew, così completa, si affretta a partire da base Luna. Infatti, al comando di Bloody Mary e Koro, la nave ammiraglia dell’Alleanza Imperiale, dopo aver distrutto la linea di difesa terrestre comandate dal capitano Caster su Plutone, compare sulla terra, stagliandosi minacciosa sopra il Quartier generale delle forze terrestri. Ciò che vogliono e’ l’ F-01. I terrestri, non avendo idea di cosa sia questo F-01, vengono risparmiati. In realtà, l’eliminazione di questa cosa misteriosa consentirebbe all’ Alleanza di conquistare l’universo senza ostacoli e difficoltà. Frattanto, l’ X-Bomber, giunto dalla Luna, procede al suo primo scontro diretto con la nave ammiraglia dell’ Alleanza. La terra e’ per il momento salva, ma ora resta da scoprire cosa sia questo F-01 e perché l’Alleanza lo vuole a tutti i costi. Regno delle AnimeDi qui la saga continua in un andirivieni di scontri nello spazio tra la nave ammiraglia di Bloody Mary e Koro contro l’equipaggio dell’ X-Bomber, forti della potente arma segreta Grandai-X, robot dato dall’ unione di tre intercettori spaziali guidati da Shiro, Herald e Riù. Inoltre ad aiutare l’ X-Bomber, compare sovente un vascello di origine sconosciuta. Con il tempo Lamia avverte un intimo legame con quel vascello e a tutti i costi vuole entrare in contatto con esso. Colpo di scena: infatti, col tempo Lamia si rende conto che l’ F-01 e lei stessa! Anche l’Alleanza Imperiale lo capisce e con abile manovra riesce a rapire Lamia. Troppo in ritardo l’equipaggio dell’ X-Bomber e Haley, il comandante dell’ enigmatico vascello, si incontrano formalmente per sindacare sulla possibile soluzione del problema. Il comandante Haley spiega che recuperare Lamia e’ l’unico modo per salvare l’universo dalle soverchierie dell’ Alleanza: Lamia e’ l’ F-01, ovvero un essere che nell’anno 3000 si innalzerà a divinità foriera di pace per i popoli. L’ Alleanza voleva scovarla ed eliminarla perché, con Lamia nell’universo, non potevano compiersi le velleità di conquista dell’ Imperatore dell’Alleanza. Nel frattempo il generale Bloody Mary imprigiona la rapita Lamia in un ostile pianeta di ghiaccio, destinandola a morte certa. I flebili poteri telepatici di Lamia vengono captati da Haley il quale fornisce all’ X-Bomber le coordinate esatte del pianeta di ghiaccio. Lamia viene salvata! Dopo altre avvincenti vicissitudini, il dottor Ben muore ucciso dal veleno di un androide introdottosi furtivamente nell’astronave. Dopo non molto l’ X-Bomber, scortato dal vascello di Haley, approda sul pianeta Esper, il pianeta della principessa Lamia. La famiglia reale incontra l’equipaggio dell’ X-Bomber. Con i reali si presenta anche il presunto scomparso dottor Hegen e Shiro si commuove di fronte al ritrovamento insperato del padre. Disquisendo sulla questione dell’ F-01, Hegen spiega che aveva deciso di abbandonare la terra alla ricerca delle origini e il significato di Lamia, questa ragazza magica che lui aveva trovato sulla Luna ma che restava avvolta nei più profondi misteri. Il re invece spiega che Lamia era stata inviata sulla terra perché trovasse rifugio, visto che l’Alleanza Imperiale era già decisa a distruggere il pianeta Esper per uccidere Lamia. Nel bel mezzo di questo colloquio si scatena improvvisamente sul palazzo reale l’attacco dell’ Alleanza sotto la guida di Bloody Mary. Battaglia cruenta su più fronti e alla fine l’Alleanza batte in ritirata con ingenti perdite. In concomitanza, il supremo Imperatore dell’ Alleanza, che non aveva mai combattuto e fino ad allora era rimasto ad osservare le cocenti sconfitte dei generali Bloody Mary e Koro, decide di muoversi con una sua iniziativa personale. Si muove quindi con tutto il pianeta artificiale dell’ Alleanza (una specie di pianeta a cono rovesciato con razzi e retrorazzi per muoversi) verso la terra. Regno delle AnimeL’ X-Bomber deve intervenire ma il problema diventa la grande distanza che lo separa dalla terra e dal pianeta dell’ Alleanza e in più l’ ostacolo derivante dalla nave ammiraglia di Bloody Mary non ancora annientata. In un turbinare d’ eventi Koro si suicida come un kamikaze sull’ X-Bomber, Grandai-X penetra nella nave ammiraglia e la distrugge uccidendo Bloody Mary. Riescono infine con l’ iper-velocità a sorprendere l’ Imperatore prima che questi raggiunga la terra. E’ scontro dove però Grandai-X , unica speranza per la terra viene abbattuto. Si preannuncia la fine fatale, ma per fortuna l’anno 3000 comincia. In un magico allineamento dei pianeti del sistema solare Haley impugna la spada, la posa su Lamia, accanto a lui sul vascello, e improvvisamente Lamia in un bagliore accecante si innalza a potenza divina. Lamia combatte contro l’ Imperatore il quale viene sconfitto per sempre. Lamia quindi scompare nel buio dell’ universo, salutando tutti e dichiarandosi eterna custode della pace nell’ universo.

  

Una saga senza fine…

E’ questo che balza all’ attenzione vedendo scorrere tutti gli episodi in un fiato. Non si ha la sensazione di scorgere un inizio e una fine degli episodi. Sono tutti formidabilmente legati da una continuità più unica che rara. Il segreto? Molto presumibilmente e’ stata l’abilità nel creare una serie con un robot che non la renda robotica. Sembra un gioco di parole, ma e’ così. Io credo che di rado si sia raggiunto quell’ obbiettivo di dire: creiamo un lungometraggio lungo 25 episodi. Pochi sono, se paragonati ad altre serie in cui il numero delle puntate triplica. Sono tanti se si pensa che gli ideatori hanno messo insieme uno pseudo-lungometraggio di quasi 10 ore!

Come si preannunciava, il robot c’e’, e’ sicuramente d’effetto, eppure compare su meno della metà delle puntate. E da qui scaturisce la differenza netta rispetto alle serie robotiche propriamente dette. Il combattimento finale tra i robot e il trionfo dei buoni decreta in molte serie la fine di una puntata e la puntata successiva si costruisce su nuovi presupposti. Qui, invece, non accade lo stesso, anzi puntata su puntata vengono creati nuovi sviluppi, imprevisti e suspense. Ricordo, quando ero giovane, stavo a seguire questa serie pazientemente, con la speranza di vedere il mitico robot rosso. Era comparso solo alla 4° puntata, in grande stile, neutralizzando la base nemica su Giove. Spettacolare! Era possente, rosso e incazzato. Un "mostro", come era stato definito dal generale Bloody Mary. Regno delle AnimeE’ chiaro che pero’, mancando la presenza costante del robot, bisognasse creare un punto di forza della saga che attirasse un pari interesse: e’ stato scelto di creare il mistero F-01, per la gioia di ufologi e di quanti altri erano saturi di scontati combattimenti robotici. Sicuramente un tema più dibattuto nella saga, e,alla fine, un mistero meno ufologico di quanto si pensasse: semplicemente Lamia. Una scelta interessante e densa di significato. Sarà infatti lei ad occuparsi definitivamente del malvagio Imperatore dell’ Alleanza, contro dei pronostici che avrebbero fatto pensare a un Grandai-X più incazzato del solito. Insomma il finale si conclude in un’ aurea futuristica e futuribile dove si evidenzia il limite della tecnologia razionale terrestre ed extra-terrestre per lasciare spazio al divino, ad una Lamia che senza propulsori e raggi laser sconfigge il male. Decretiamo questo finale come una rivincita del divino in un serie pseudo robotica dove spesso si mette in nota la potenza dei robot e dei loro arsenali e meno la forza che può venire da un essere umano un po’ speciale come Lamia.

 

M.T.J.

Italian web-site on X-Bomber. Thanks in particular to Philip Ayres who has given to me the big opportunity and good contribute in completing this page. Hoping we will see these episodes again in the next future. Let’s cross the fingers!

 

 

The story (eccezionale e curatissima !!!!!!!!)

Anno 2999 d.c. - Tutto inizia con la trepida attesa dell’attacco alla terra da parte dell’ Alleanza Imperiale, proveniente da un’altra galassia. La risposta della terra e’ repentina: X-Bomber, ovvero un’astronave, fiore della tecnologia terrestre, approntata sulla base Luna, progettata dallo scomparso Dottor Hegen e costruita sotto la regia del dottor Ben. Gli ufficiali reclutati per imbarcarsi sull’ X-Bomber sono tre: Shiro (figlio di Hegen), Herald e Riù. I tre insieme a Ben vengono affiancati inoltre dal piccolo robot PBE, Lamia ( ragazza di origine sconosciuta trovata anni prima dal professore Hegen in un’astronave extraterrestre atterrata sulla Luna) e Carara, creatura extra-terrestre e fedele protettore di Lamia (anche lui trovato da Hegen nella stessa astronave). La crew, così completa, si affretta a partire da base Luna. Infatti, al comando di Bloody Mary e Koro, la nave ammiraglia dell’Alleanza Imperiale, dopo aver distrutto la linea di difesa terrestre comandate dal capitano Caster su Plutone, compare sulla terra, stagliandosi minacciosa sopra il Quartier generale delle forze terrestri. Ciò che vogliono e’ l’ F-01. I terrestri, non avendo idea di cosa sia questo F-01, vengono risparmiati. In realtà, l’eliminazione di questa cosa misteriosa consentirebbe all’ Alleanza di conquistare l’universo senza ostacoli e difficoltà. Frattanto, l’ X-Bomber, giunto dalla Luna, procede al suo primo scontro diretto con la nave ammiraglia dell’ Alleanza. La terra e’ per il momento salva, ma ora resta da scoprire cosa sia questo F-01 e perché l’Alleanza lo vuole a tutti i costi. Regno delle AnimeDi qui la saga continua in un andirivieni di scontri nello spazio tra la nave ammiraglia di Bloody Mary e Koro contro l’equipaggio dell’ X-Bomber, forti della potente arma segreta Grandai-X, robot dato dall’ unione di tre intercettori spaziali guidati da Shiro, Herald e Riù. Inoltre ad aiutare l’ X-Bomber, compare sovente un vascello di origine sconosciuta. Con il tempo Lamia avverte un intimo legame con quel vascello e a tutti i costi vuole entrare in contatto con esso. Colpo di scena: infatti, col tempo Lamia si rende conto che l’ F-01 e lei stessa! Anche l’Alleanza Imperiale lo capisce e con abile manovra riesce a rapire Lamia. Troppo in ritardo l’equipaggio dell’ X-Bomber e Haley, il comandante dell’ enigmatico vascello, si incontrano formalmente per sindacare sulla possibile soluzione del problema. Il comandante Haley spiega che recuperare Lamia e’ l’unico modo per salvare l’universo dalle soverchierie dell’ Alleanza: Lamia e’ l’ F-01, ovvero un essere che nell’anno 3000 si innalzerà a divinità foriera di pace per i popoli. L’ Alleanza voleva scovarla ed eliminarla perché, con Lamia nell’universo, non potevano compiersi le velleità di conquista dell’ Imperatore dell’Alleanza. Nel frattempo il generale Bloody Mary imprigiona la rapita Lamia in un ostile pianeta di ghiaccio, destinandola a morte certa. I flebili poteri telepatici di Lamia vengono captati da Haley il quale fornisce all’ X-Bomber le coordinate esatte del pianeta di ghiaccio. Lamia viene salvata! Dopo altre avvincenti vicissitudini, il dottor Ben muore ucciso dal veleno di un androide introdottosi furtivamente nell’astronave. Dopo non molto l’ X-Bomber, scortato dal vascello di Haley, approda sul pianeta Esper, il pianeta della principessa Lamia. La famiglia reale incontra l’equipaggio dell’ X-Bomber. Con i reali si presenta anche il presunto scomparso dottor Hegen e Shiro si commuove di fronte al ritrovamento insperato del padre. Disquisendo sulla questione dell’ F-01, Hegen spiega che aveva deciso di abbandonare la terra alla ricerca delle origini e il significato di Lamia, questa ragazza magica che lui aveva trovato sulla Luna ma che restava avvolta nei più profondi misteri. Il re invece spiega che Lamia era stata inviata sulla terra perché trovasse rifugio, visto che l’Alleanza Imperiale era già decisa a distruggere il pianeta Esper per uccidere Lamia. Nel bel mezzo di questo colloquio si scatena improvvisamente sul palazzo reale l’attacco dell’ Alleanza sotto la guida di Bloody Mary. Battaglia cruenta su più fronti e alla fine l’Alleanza batte in ritirata con ingenti perdite. In concomitanza, il supremo Imperatore dell’ Alleanza, che non aveva mai combattuto e fino ad allora era rimasto ad osservare le cocenti sconfitte dei generali Bloody Mary e Koro, decide di muoversi con una sua iniziativa personale. Si muove quindi con tutto il pianeta artificiale dell’ Alleanza (una specie di pianeta a cono rovesciato con razzi e retrorazzi per muoversi) verso la terra. Regno delle AnimeL’ X-Bomber deve intervenire ma il problema diventa la grande distanza che lo separa dalla terra e dal pianeta dell’ Alleanza e in più l’ ostacolo derivante dalla nave ammiraglia di Bloody Mary non ancora annientata. In un turbinare d’ eventi Koro si suicida come un kamikaze sull’ X-Bomber, Grandai-X penetra nella nave ammiraglia e la distrugge uccidendo Bloody Mary. Riescono infine con l’ iper-velocità a sorprendere l’ Imperatore prima che questi raggiunga la terra. E’ scontro dove però Grandai-X , unica speranza per la terra viene abbattuto. Si preannuncia la fine fatale, ma per fortuna l’anno 3000 comincia. In un magico allineamento dei pianeti del sistema solare Haley impugna la spada, la posa su Lamia, accanto a lui sul vascello, e improvvisamente Lamia in un bagliore accecante si innalza a potenza divina. Lamia combatte contro l’ Imperatore il quale viene sconfitto per sempre. Lamia quindi scompare nel buio dell’ universo, salutando tutti e dichiarandosi eterna custode della pace nell’ universo.

 

Regno delle Anime

 

Una saga senza fine…

E’ questo che balza all’ attenzione vedendo scorrere tutti gli episodi in un fiato. Non si ha la sensazione di scorgere un inizio e una fine degli episodi. Sono tutti formidabilmente legati da una continuità più unica che rara. Il segreto? Molto presumibilmente e’ stata l’abilità nel creare una serie con un robot che non la renda robotica. Sembra un gioco di parole, ma e’ così. Io credo che di rado si sia raggiunto quell’ obbiettivo di dire: creiamo un lungometraggio lungo 25 episodi. Pochi sono, se paragonati ad altre serie in cui il numero delle puntate triplica. Sono tanti se si pensa che gli ideatori hanno messo insieme uno pseudo-lungometraggio di quasi 10 ore!

Come si preannunciava, il robot c’e’, e’ sicuramente d’effetto, eppure compare su meno della metà delle puntate. E da qui scaturisce la differenza netta rispetto alle serie robotiche propriamente dette. Il combattimento finale tra i robot e il trionfo dei buoni decreta in molte serie la fine di una puntata e la puntata successiva si costruisce su nuovi presupposti. Qui, invece, non accade lo stesso, anzi puntata su puntata vengono creati nuovi sviluppi, imprevisti e suspense. Ricordo, quando ero giovane, stavo a seguire questa serie pazientemente, con la speranza di vedere il mitico robot rosso. Era comparso solo alla 4° puntata, in grande stile, neutralizzando la base nemica su Giove. Spettacolare! Era possente, rosso e incazzato. Un "mostro", come era stato definito dal generale Bloody Mary. Regno delle AnimeE’ chiaro che pero’, mancando la presenza costante del robot, bisognasse creare un punto di forza della saga che attirasse un pari interesse: e’ stato scelto di creare il mistero F-01, per la gioia di ufologi e di quanti altri erano saturi di scontati combattimenti robotici. Sicuramente un tema più dibattuto nella saga, e,alla fine, un mistero meno ufologico di quanto si pensasse: semplicemente Lamia. Una scelta interessante e densa di significato. Sarà infatti lei ad occuparsi definitivamente del malvagio Imperatore dell’ Alleanza, contro dei pronostici che avrebbero fatto pensare a un Grandai-X più incazzato del solito. Insomma il finale si conclude in un’ aurea futuristica e futuribile dove si evidenzia il limite della tecnologia razionale terrestre ed extra-terrestre per lasciare spazio al divino, ad una Lamia che senza propulsori e raggi laser sconfigge il male. Decretiamo questo finale come una rivincita del divino in un serie pseudo robotica dove spesso si mette in nota la potenza dei robot e dei loro arsenali e meno la forza che può venire da un essere umano un po’ speciale come Lamia.

 

M.T.J.

Italian web-site on X-Bomber. Thanks in particular to Philip Ayres who has given to me the big opportunity and good contribute in completing this page. Hoping we will see these episodes again in the next future. Let’s cross the fingers!